aaa

Eseguire Join in Power BI

Transform Data

Transform Data è veramente una delle funzionalità più interessanti di Power BI

Questo perchè permette di compiere azioni più complesse tra dataset che in altri programmi non è sono possibili.

Un piccolo esempio del potenziale di questa funzione si basa sull’esperienza avuta questa settimana con la Data Academy: 

Obiettivo del nostro progetto settimanale era di creare un market report connettendo Power BI ad un tool online. In questo modo diventa più semplice fare il fetch dei dati e poter impostare delle tempistiche di update dei dati. Funzione bellissima questa!

In altri casi per fare un join dei due dataset necessari sarebbe servito un terzo programma, specificatamente pensato per questo tipo di operazioni. Usando Power BI invece il tutto può essere eseguito nella stessa applicazione.

Dopo esserci connessi, su Power BI ci siamo trovati due dataset che richiedevano di essere messi in relazione.

Siamo allora entrati nel nuovo mondo di Power Query, l’applicazione di accompagnamento per questo tipo di operazioni. Il tutto Cliccando su Transform Data:

Nella schermata successiva di Power Query ritroviamo le nostre Queries.

Cliccando su Merge Queries ci si apre davanti il menù per eseguire la Join. Possiamo qui scegliere le due tabelle, il (o i) campi da utilizzare come key e il tipo di join desiderato:

Troviamo quindi in questa schermata:

  • Due menù a tendina dai quali scegliere le due tabelle desiderate:

  • Un menù a tendina dal quale scegliere il tipo di Join da eseguire:

Possiamo scegliere poi quali campi utilizzare come chiavi per il Join. In generale con una sola chiave primaria/chiave esterna è sufficiente selezionare i due campi nelle tabelle.

Nel nostro caso il Join doveva fare affidamento su tre campi diversi. Nei casi di chiavi multiple bisogna fare attenzione all’ordine di selezione dei campi nelle due tabelle.

Nota a margine: per selezionare più campi basta tenere premuto ctrl mentre si eseguono i click. 

Possiamo vedere che a fianco del nome dei campi selezionati appare un numero. Serve a Power Query per eseguire il Join anche nel caso in cui le colonne abbiano nomi differenti:

  • al campo 1 della tabella 1 corrisponde il campo 1 della tabella 2,
  • al campo 2 della tabella 1 corrisponde il campo 2 della tabella 2,
  • etc…

Selezionati tabelle, campi e tipo di join appare un trafiletto informativo con il risultato dell’operazione:

Un OK ci porta alla tabella finale. Il processo è quasi completo! Manca solo un ultimo passaggio per mostrare tutte le colonne. Andiamo all’ultima colonna, Other, clicchiamo sulle due freccie e deselezioniamo i campi utilizzati per fare il Join:

E diamo OK. In questo modo tutte le colonne saranno visibili!

Possiamo compiere altre operazioni: cambiare nome/tipo di dato a qualche colonna, creare nuove colonne con valori calcolati nei più svariati modi, …

Insomma, c’è un universo di altre possibili cose che possiamo fare ancora in Power Query!

Una volta soddisfatti però un click su Close & Apply ci salverà le modifiche compiute:

Ed il Join è completato! Il tutto senza uscire da Power BI, veramente veramente comodo!

articoli correlati

Introduzione alle funzioni DAX in PowerBi

Utilizzando Powerbi è molto semplice capire come utilizzare i valori quantitativi presenti nel nostro dataset. Ad esempio, per creare un grafico che mostri il totale

Tooltip in PowerBI

Tooltip Il termine tooltip nasce dall’unione delle parole ‘tool’, strumento, e ‘tip’,  suggerimento. Il tooltip, letteralmente “consiglio su uno strumento”, nell’ambito della data visualization è

Introduzione ai Custom Visual su PowerBI

Quando si parla di data analisi, le visualizzazioni sono la nostra arma principale per trasmettere concetti e trarre conclusioni.Le visualizzazioni efficaci sono definite da elementi

Filtri in Power BI

I filtri sono tra le funzionalità più utilizzate per dettagliare e personalizzare un’analisi. L’importanza dei filtri in una visualizzazione si può ricondurre alle specifiche esigenze